Ruota il dispositivo per accedere correttamente ai contenuti del sito.

Share
Facebook Twitter

News

Importanti Novità dal mondo Inbank

Disattivazione Servizio Jiffy, Passaggio da Token a OTP, Migrazione Prepagate su Inbank, Scadenza psw Inbank

Inbank: Disattivazione del Servizio di pagamento istantaneo Jiffy

Jiffy è il servizio di pagamento istantaneo che permette di inviare istantaneamente piccoli importi di denaro ai contatti della propria rubrica telefonica e nella massima sicurezza attraverso la APP Inbank.

Recentemente è avvenuta la cessione della proprietà del servizio Jiffy alla società Bancomat S.p.A., con conseguente ridenominazione del servizio in Bancomat Pay.

Conseguentemente a tale novità, si informa che dallo scorso lunedì 8 luglio 2019 è stato disattivato e rimosso dalla APP Inbank, il servizio di pagamento Jiffy.

A partire da tale data non è quindi più possibile l’utilizzo del servizio Jiffy per ricevere e inviare denaro ai propri contatti mediante lo smartphone.

Nel frattempo è in fase di definizione il nuovo servizio Bancomat Pay, unitamente ad una serie di importanti novità che riguardano sia le carte prepagate che una completa rivisitazione della APP Inbank.

Inbank: Evoluzione dei sistemi di sicurezza, passaggio da Token a OTP

A seguito della nuova normativa europea in materia di servizi di pagamento, recepita in Italia con decreto legislativo del 15/12/2017 n. 218 (cd. PSD2), entro il prossimo mese di settembre l’accesso al Servizio Inbank tramite lo strumento di sicurezza Token non sarà più possibile e si dovrà necessariamente utilizzare lo strumento OTP Mobile

Per questo motivo, nel corso del mese di giugno è stata inviata una specifica comunicazione a tutti i clienti titolari di postazione Inbank ed ancora operativi con lo strumento Token, al fine di avvisare loro che lo strumento in possesso cesserà di funzionare, con la contemporanea attivazione dello strumento OTP Mobile. 

La cessazione del servizio Token avverrà secondo due scadenze determinate sulla base della presenza o meno di un numero di cellulare sul rapporto Inbank e del tipo di prodotto. 

La prima scadenza è fissata al 31 luglio 2019 e riguarderà esclusivamente le stazioni Inbank Privati: su tali stazioni il 31/07 verrà attivato in automatico lo strumento OTP Mobile e i messaggi dispositivi saranno inviati al numero di telefono cellulare presente sulla stazione Inbank. 

La seconda scadenza è fissata al 31 agosto 2019 e riguarderà 3 differenti tipologie di utenti:

  1. clienti con numero di telefono cellulare inserito sul rapporto Inbank Business: al 31/08 verrà attivato in automatico lo strumento OTP Mobile e i messaggi dispositivi saranno inviati al cellulare presente sulla stazione Inbank.
  2. clienti senza numero di telefono collegato al rapporto di Inbank (sia Business che Privati): al 31/08 non sarà possibile attivare lo strumento OTP Mobile e quindi la stazione verrà bloccata e il cliente non potrà più operare.
  3. clienti titolari di più TOKEN collegati a rapporti Inbank Business: al 31/08 non sarà possibile attivare lo strumento OTP Mobile perchè sono presenti più Token da gestire e quindi la stazione verrà bloccata e il cliente non potrà più operare.

Lo strumento di sicurezza OTP Mobile prevede la ricezione di un messaggio SMS o di una notifica ogniqualvolta si renda necessario l’inserimento del codice OTP (One Time Password).

Tale strumento è totalmente gratuito, quindi non verrà addebitato alcun costo per i messaggi che si ricevono.

Con l’occasione si invita la gentile clientela a scaricare gratuitamente da Google Play o App Store sul proprio smartphone l’apposita applicazione di sicurezzaAPP NOTIFY”, che permette di ricevere il codice OTP attraverso il sistema delle notifiche.

L’APP Notify garantisce inoltre altre funzioni, tra le quali:

  • blocco / sblocco dell’utenza Inbank
  • blocco / sblocco di pagamenti Inbank (bonifici SEPA, estero e stipendi)
  • blocco notifiche via app per poter ricevere nuovamente gli avvisi via SMS
  • disabilitazione definitiva del numero per la ricezione delle notifiche via app

Inbank: Migrazione Prepagate su Inbank

Inbank vorrà essere la principale piattaforma di comunicazione con l’utenza e l’interfaccia per la gestione dei sistemi di pagamento e di monetica in genere. Alla luce di questa evoluzione avverrà a breve la migrazione della funzione Prepagate sul servizio Inbank, all’interno della quale il cliente già titolare di Inbank potrà gestire anche la propria carta prepagata. In alternativa, dovrà essere aperta una nuova postazione Inbank Prepagate per l’esclusiva gestione della carta.

Questa nuova funzione sarà operativa dalla metà del mese di luglio per le nuove aperture, mentre per i clienti già titolari di carte prepagate ci sarà una migrazione sulla base delle seguenti modalità:

  • i clienti con postazioni Inbank parimenti intestate, si troveranno le proprie carte collegate e gestibili dal proprio rapporto Inbank (non vale per le EVO Persone Giuridiche);
  • i clienti che non hanno una postazione Inbank parimenti intestata, ma hanno una email certificata associata alla carta prepagata, riceveranno tramite email ed SMS le credenziali per accedere alla nuova postazione Inbank prepagate;
  • i clienti che non hanno una postazione Inbank parimenti intestata e che non hanno una email certificata associata, al primo accesso al sito www.carteprepagate.cc dovranno obbligatoriamente certificare l’indirizzo email; al termine del processo di certificazione il cliente riceverà le nuove credenziali per accedere alla piattaforma Inbank.

La migrazione inizierà verso il mese di settembre e si concluderà indicativamente verso la fine dell’anno; durante tale processo rimarranno comunque attivi i canali sito carteprepagate e APP Prepagate, ad esclusione delle funzioni dispositive delle carte EVO.

Scadenza password Inbank

Si avvisa che con decorrenza 1° luglio 2019 non sarà più richiesto l’aggiornamento della password di accesso alla propria postazione Inbank.

L’evoluzione dei vari presidi di sicurezza per l’accesso ad Inbank web ed Inbank App hanno superato la necessità di cambio password, che pertanto non sarà più interessata a scadenza ma che rimarrà comunque modificabile in caso di necessità.

E’ inoltre possibile impostare psw più lunghe di 8 caratteri anche contenenti caratteri speciali.

In caso di smarrimento della password, si ricorda inoltre che vi è la possibilità di effettuare l’autoreset cliccando sul link "Password Dimenticata?" presente nella pagina di accesso ad Inbank: nella successiva maschera "Recupero password", occorre inserire "codice utente", "codice fiscale" e "frase di sicurezza" (precedente impostata), dopodiché si riceve un SMS o una notifica Notify contenente la psw provvisoria, che permette di reimpostare la nuova psw ed accedere alla propria postazione Inbank.

 

Per ricevere maggiori informazioni e relativa assistenza i consulenti della Cassa Rurale rimangono a completa disposizione.